CHIRURGIA ESTETICA

La Chirurgia Estetica è un settore della Chirurgia Plastica che a sua volta può essere considerata un settore della chirurgia generale. Un grave errore che si compie comunemente da parte di chi usufruisce di questa chirurgia è quello di non considerarla seria ed impegnativa come genericamente la chirurgia generale e di affrontare gli interventi con grande superficialità pensando magari ad inseguire il massimo risparmio dei costi, senza riflettere che l’unico campo in cui è veramente sconsigliabile tirare al risparmio e glissare sulle garanzie è quello della salute.

I costi eccessivamente bassi configurano necessariamente un abbattimento delle spese necessarie per garantire un intervento sicuro nella qualità del risultato e per evitare rischi e successivi problemi generali. Le spese di sala operatoria, di degenza, degli esami preliminari, dell’anestesista , dell’aiuto chirurgo, della ferrista , del personale di sala operatoria, i costi dell’alta qualità del   materiale usato non vanno certamente ad arricchire le tasche dell’operatore, anzi il contrario, ma sono a garanzia della migliore riuscita dell’intervento e del rispetto della salute. In ogni campo esiste una differenza qualitativa con relativa differenza di peso economico. Non si può pensare di avere le prestazioni di una Ferrari spendendo l’equivalente del costo di una Cinquecento. E questo vale a maggior ragione nel campo della salute dove non può esistere, per sua natura, una forma di garanzia e  le conseguenze di un incauto risparmio possono essere disastrose. La salute non è un prodotto commerciale. Bisogna diffidare da coloro, infatti, che offrono garanzie in quanto chi nega di poter avere complicazioni non è certo più bravo ma è solo un disonesto. Quello che può essere garantito è solo l’impegno dell’operatore a trattare direttamente l’eventuale complicazione fino alla sua completa risoluzione . Infine bisogna considerare che anche la professionalità dell’operatore a cui ci si affida non può essere improvvisata ma richiede una lunga e meticolosa preparazione in quanto, nonostante le tecniche attuali abbiano ridotto enormemente l’invasività degli interventi, si tratta sempre di chirurgia con le sue regole e la sua complessità che richiedono professionalità ed esperienza. Nell’attività di qualunque qualificato chirurgo estetico esiste sempre un’alta percentuale di casi di reinterventi per riparazioni di danni di pregressi interventi  eseguiti in altre sedi  in condizioni … non del tutto ottimali !